Spese di spedizione gratuite per ordini superiori a 79,90 €

Pidocchi

Che cosa sono i pidocchi?

I pidocchi sono insetti parassiti ematofagi che possono infestare la cute, in particolare quella ricoperta di peli e capelli. I pidocchi sono, infatti, dotati di particolari zampe che terminano in uncini in grado di agganciarsi a peli e capelli, sono poi dotati di un apparato che perfora la cute, in questo modo succhiano il sangue e iniettano una sostanza urticante e leggermente anestetizzante.


Quali sono i sintomi dei pidocchi?

I soggetti che soffrono di pediculosi, cioè di infestazioni di pidocchi, avvertono intenso prurito che spinge a grattarsi e a procurarsi escoriazioni. Oltre a ciò è possibile rinvenire uova (piccole e biancastre) e pidocchi (di colore marrone e lunghi circa 2/4 mm) in particolare, se si tratta di pidocchi del capo, dietro la nuca e nella zona tra le orecchie. Le uova si distinguono dalla forfora perché quest'ultima è più facilmente rimovibile dal capo.


Quali sono le cause dei pidocchi?

La causa principale alla base della pediculosi è il contatto con persone affette da pidocchi. Innanzitutto occorre sottolineare come vi siano soggetti particolarmente a rischio come i bambini. I pidocchi, infatti, si contraggono attraverso il contatto diretto che è più frequente tra i bambini in età scolare. Per questa ragione è buona norma evitare di scambiarsi oggetti personali come pettini, fermagli, cappelli, sciarpe, asciugamani che possono favorire la trasmissione di pidocchi. Anche per gli adulti i luoghi affollati, come ad esempio i mezzi pubblici, possono costituire un luogo favorevole al contagio.


Quali sono i rimedi contro i pidocchi?

In caso di pidocchi esistono alcuni rimedi che si possono mettere in atto per contrastare efficacemente il problema.  In primo luogo occorre fare un'ispezione del capo per verificare ed eventualmente eliminare la presenza di uova. In particolare si può usare un pettine a denti fitti unito a una combinazione di acqua e aceto da applicare sui capelli bagnati in modo che le uova si distacchino più facilmente. Vanno poi applicati appositi antiparassitari sotto forma di shampoo, gel, emulsioni, lozioni, polveri a base di Parmetrina, Malathion o vaselina bianca nel caso in cui l'infestazione colpisca anche sopracciglia e ciglia. È bene in questi casi lavare tutti gli indumenti e gli oggetti che sono venuti in contatto con le zone infestate immergendoli in acqua molto calda per almeno 15 minuti.