Spese di spedizione gratuite per ordini superiori a 79,90 €

Mal di Stomaco

Che cos'è il mal di stomaco?

Con l'espressione "mal di stomaco" si intende comunemente una serie di afflizioni riguardanti l'apparato gastro-intestinale che possono dipendere da diversi fattori e presentarsi con differenti sintomi.


Quali sono i sintomi del mal di stomaco?

Il mal di stomaco può presentarsi con sintomi come pesantezza, acidità e bruciore di stomaco, cattiva digestione, crampi allo stomaco, nausea e/o vomito, inappetenza, gonfiore addominale associato a eruttazioni e/o meteorismo. Questi sintomi possono presentarsi in maniera sporadica come, ad esempio, a seguito di un episodio di cattiva alimentazione o risultare più persistenti ed essere la spia di problematiche più strutturate. In questi casi è opportuno contattare uno specialista per individuare le cause del problema attraverso specifici accertamenti clinici come la gastroscopia, l'ecografia all'addome ed altri esami di secondo livello.


Quali sono le cause del mal di stomaco?

Le cause di questo disturbo possono essere molteplici. In genere il mal di stomaco si differenzia a seconda che la patologia possa essere imputata a:

Danni strutturali organici (in genere a carico della mucosa gastrica o degli sfinteri) provocati a loro volta da infezioni (Helicobacter pylori), ulcera gastrica, gastrite, reflusso gastroesofageo, ernia iatale.

Danni funzionali (cioè che interessano il normale funzionamento dell'apparato in assenza di danni strutturali organici rilevabili)

In entrambi i casi possono intervenire fattori come l'alimentazione scorretta, l'uso prolungato di farmaci senza l'assunzione contemporanea di gastro protettori e la presenza di ansia e stress.


Quali sono i rimedi per il mal di stomaco?

La scelta del trattamento più efficace per il mal di stomaco passa attraverso l'individuazione delle cause sottostanti che l'hanno prodotto. Ad esempio in caso di infezioni la cura prevederà l'assunzione di antibiotici, in caso di reflusso o ulcera verranno prescritti antiacidi, i procinetici sono, invece, consigliati in caso di ridotta mobilità del tubo digerente ed i gastro protettori in caso di assunzione prolungata di altri farmaci. Se la causa è di origine psicosomatica e, quindi, legata ad ansia e stress può essere utile ricorrere alla psicoterapia. Se, invece, la cattiva digestione è legata ad un pasto eccessivo può essere sufficiente seguire una dieta particolarmente leggera per qualche giorno e bere molta acqua che aiuta il processo digestivo.