Spese di spedizione gratuite per ordini superiori a 79,90 €

Depressione

Che cos'è la depressione?

La depressione è un disturbo piuttosto diffuso, si stima che colpisca tra il 10% e il 15% della popolazione mondiale, con un'incidenza superiore tra le donne.


Quali sono i sintomi della depressione?

La depressione si manifesta con una molteplicità di sintomi che investe diverse sfere della vita dell'individuo: compaiono, infatti, sintomi cognitivi, affettivi e fisiologici. Da un punto di vista cognitivo possono essere presenti senso di svalutazione e senso di colpa, difficoltà di concentrazione e di memoria, problemi nella sfera decisionale, presenza di ruminazioni continue su episodi del proprio passato considerati errori e prove delle proprie mancanze. Dal punto di vista affettivo si osserva umore triste e depresso per la maggior parte del giorno per un periodo di tempo prolungato, anedonia, cioè assenza di piacere nello svolgimento di hobby o attività prima ricercate, diminuzione del desiderio sessuale, perdita di interesse verso attività sociali ed amicali. Dal punto di vista fisiologico si registrano una marcata affaticabilità, stanchezza e spossatezza, un aumento o diminuzione del sonno e dell'appetito, rallentamento motorio che si può osservare sia nei movimenti che nell'eloquio e nel pensiero, mal di testa, palpitazioni e tachicardia, dolori alle ossa e muscolari, talvolta stipsi o diarrea. Talvolta possono manifestarsi solo i sintomi fisici della depressione che, in questi casi, vengono facilmente associati a normale stanchezza, stress, problemi lavorativi, di coppia o familiari e tendono ad essere sottovalutati. Prestare attenzione anche ai più piccoli segnali che l'organismo invia è, invece, fondamentale, per evitare che una difficoltà lieve e transitoria possa trasformarsi in un disturbo più strutturato in grado di compromettere il buon funzionamento dell'individuo nei suoi ambiti di vita e intaccare le sue relazioni. Nei casi più gravi la depressione può esporre anche al rischio di morte.


Quali sono le cause della depressione?

Le cause della depressione sono molteplici, tuttavia è possibile raggrupparle in tre grandi categorie:

Fattori genetici e familiari. I familiari di persone a cui è stato diagnosticato un Disturbo Depressivo Maggiore hanno una maggiore predisposizione a sviluppare a loro volta questo disturbo.

Fattori biologici. Alterazioni a livello ormonale, neurotrasmettitoriale e del sistema immunitario possono incidere sull'umore e sull'organismo producendo i sintomi tipici della depressione.

Fattori psicologici e sociali. Eventi di vita stressanti come eventi traumatici, incidenti, lutti, conflitti interpersonali, cambiamenti radicali nello stile di vita e nelle relazioni affettive, separazioni coniugali, malattie fisiche proprie o riguardanti persone care, problemi lavorativi, possono costituire un terreno fertile per lo sviluppo dei sintomi depressivi.

Nella maggior parte dei casi l'origine dei sintomi depressivi è ascrivibile all'interazione di tutte e tre queste tipologie di fattori, ossia l'insorgere della depressione è dovuto sia alla presenza di una predisposizione familiare, sia all'intervento di eventi stressanti in persone che non hanno sviluppato modalità efficaci per affrontare gli enti avversi, sia ad alterazioni biologiche.


Come curare la depressione?

La depressione è una malattia e, in quanto tale, non va sottovalutata. Il consiglio è quello di contattare subito, fin dalla comparsa dei primi sintomi, uno specialista ed intraprendere un percorso di psicoterapia. Grazie alla psicoterapia la persona riuscirà a riappropriarsi dei diversi spazi della sua vita, delle sue attività e delle sue relazioni. Nei casi in cui è necessario si può fare ricorso a farmaci antidepressivi e stabilizzanti dell'umore sempre previo consulto medico.