Spese di spedizione gratuite per ordini superiori a 79,90 €

Anemia da Carenza di Ferro

Che cos'è l'anemia?

L'anemia sideropenica, o carenza di ferro, riflette un deficit di ferro nell'organismo e, quindi, un'insufficiente presenza di globuli rossi nel sangue. Si può rilevare attraverso apposite analisi del sangue che, in questi casi, possono presentare valori dell'emoglobina, sideremia e ferritina inferiori ai valori minimi normali.


Quali sono i sintomi dell'anemia?

L'anemia si manifesta con sintomi quali stanchezza e facile affaticamento, tachicardia e palpitazioni, ridotta capacità di resistenza al freddo, pallore, difficoltà di concentrazione e irritabilità.


Quali sono le cause dell'anemia?

Le cause della carenza di ferro possono essere molteplici. Le più frequenti sono legate a una perdita ematica considerevole: ad esempio una delle cause principali di anemia nelle donne è la presenza di un ciclo mestruale abbondante e prolungato. Un'altra causa può essere l'esistenza di perdite ematiche a livello del tratto digerente dovuta ad altre condizioni patologiche come ulcera peptica, emorroidi, ernia iatale, diverticoli del colon e tumore intestinale. La carenza di ferro può essere dovuta anche a carenze di apporto alimentare o sindromi di malassorbimento.


Quali sono i rimedi per l'anemia?

In caso di anemia può essere necessario assumere degli integratori specifici di ferro. Nelle situazioni in cui è richiesta un'integrazione maggiore può poi essere necessario un trattamento per via endovenosa. È opportuno sempre seguire la terapia prescritta da uno specialista anche per evitare disturbi a livello gastrointestinale.

Un altro consiglio è quello di modificare in parte la propria alimentazione preferendo carni rosse, uova, legumi, frutta secca e verdure a foglia larga specie se associate all'assunzione di vitamina C che facilita l'assorbimento del ferro.