Spese di spedizione gratuite per ordini superiori a 79,90 €

Alitosi

Che cos'è l'alitosi?

L'alitosi, o alito cattivo, è una problematica del cavo orale che può essere causata da diversi fattori, per questo motivo occorre non sottovalutare i sintomi e accertarne le cause, soprattutto quando l’alitosi risulta persistente.

É un disturbo che, nelle sue diverse forme, colpisce circa il 25% della popolazione mondiale e che, spesso, porta conseguenze di natura psicologica poiché può interferire con la vita sociale di coloro che ne soffrono generando imbarazzo, ansia sociale e stress.


Quali sono le cause dell'alitosi?

La causa dell'odore sgradevole dell'alito sono alcuni ceppi di batteri anaerobi (cioè che proliferano in assenza di ossigeno) che, in questi casi, proliferano in maniera anomala producendo i cosiddetti CVS (composti volatili solforati) responsabili del cattivo odore.

La saliva normalmente contribuisce a contrastare il proliferare di questi batteri anche se, in alcune circostanze, la sua produzione diminuisce. Ad esempio la produzione di saliva è inferiore durante la notte (e questo determina l'alitosi transitoria che si sperimenta a prima mattina), durante i mesi più caldi e nei soggetti fumatori perché la nicotina contribuisce alla secchezza delle fauci.

È possibile distinguere un'alitosi transitoria che può essere legata a gengiviti, denti cariati, stomatiti batteriche o all'assunzione di cibi come spezie, aglio, cipolla, latticini, insaccati, alcool, zucchero e caffè e un'alitosi persistente che può essere la spia di problemi respiratori o metabolici.


Quali sono i rimedi per l'alitosi?

In caso di alitosi persistente è opportuno un consulto medico per verificarne le cause e stabilire il trattamento più adeguato. In ogni caso è sempre consigliabile prestare particolare cura alla propria igiene orale. È bene ricordare di lavare i denti tre volte al giorno, dopo ogni pasto, affidandosi a prodotti specifici per questa problematica, adoperare una volta al giorno il filo interdentale, ricorrere a un'accurata pulizia dei denti almeno due volte l'anno e bere molta acqua per mantenere idratato il cavo orale. È consigliabile poi, prestare attenzione all'alimentazione, evitare quei cibi che possono incrementare l'alitosi e preferire cereali integrali, verdura, uova, pesce e frutta non troppo acida.