Spese di spedizione gratuite per ordini superiori a 79,90 €

Raffreddore o allergia? Ecco come distinguerli

Raffreddore o allergia? Ecco come distinguerli

24/03/2021

I sintomi dovuti all’allergia e il raffreddore possono, in certi casi, essere simili e, con l’arrivo della primavera, ci si potrebbe porre il dubbio quando cominciano a palesarsi, soprattutto quando si tratta di starnuti e naso che cola.

Raffreddore e rinite allergica: le differenze

Il raffreddore è una malattia infettiva dovuta alla contrazione e alla proliferazione nel corpo di un virus, con incremento della produzione di muco tesa all’espulsione del virus stesso, congestione nasale e difficoltà respiratorie.

La rinite allergica, conosciuta anche come "raffreddore da fieno", è una infiammazione delle mucose nasali dovuta a un allergene che porta a una reazione impropria del sistema immunitario che, riconoscendolo come patogeno, ne contrasta l’azione producendo anticorpi.

Come distinguerle?

Pur portando a sintomi molto simili, ci sono delle differenze sostanziali molto semplici da riconoscere.

La congestione nasale, il naso che cola e gli starnuti possono essere causati da entrambi i disturbi ma, nel caso della rinite, si possono palesare anche prurito, localizzato agli occhi, al naso e, in alcuni casi, alle orecchie e alla gola, meno frequenti (se non del tutto assenti) nel raffreddore.

Quest’ultimo, al contrario, si può manifestare con anche altri sintomi quali dolori articolari, febbre e mal di gola, totalmente assenti nelle riniti.

I sintomi di allergia, come molti sanno, possono affliggerci per tutto il tempo in cui si è esposti all'allergene, come quando si soffre di allergie da polline, che possono durare per tutta una stagione, e le allergie al pelo degli animali o alla polvere, i cui sintomi sono presenti per tutto il tempo in si è a contatto con l’allergene.

I sintomi del raffreddore, come sappiamo invece, durano un paio di giorni e, spesso, scompaiono in massimo una settimana.

Quindi, se i sintomi persistono, potrebbe più probabilmente trattarsi di rinite allergica ma, per esserne certi, è sempre consigliabile un parere del medico curante che potrà dire se il raffreddore è di matrice virale o allergica e, in quest’ultimo caso, prescrivere una visita specialistica dall’allergologo.

Se desideri approfondire l’argomento oppure porre semplicemente qualche domanda, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà felice di risponderti.

Aggiungi un commento

Captcha