Spese di spedizione gratuite per ordini superiori a 79,90 €

Come si effettua il test rapido covid-19

Come si effettua il test rapido covid-19

15/09/2020

Molti di noi spesso si chiedono come effettuare un test per sapere, anche privatamente, se si è stati a contatto, e quindi contagiati, con persone positive al Cov19.

Bene, esistono principalmente tre modi per saperlo: dal test sierologico al tampone, fino al test rapido.

Il test rapido si basa su immunocromatografia, ovvero utilizzando un pungidito, come quelli per il controllo della glicemia, si pone una goccia di sangue su una striscia di cellulosa, dove si colorano due linee se c’è positività di (anticorpi) Igg o Igm.

Si tratta però di un test meramente qualitativo, ovvero che svela solo la presenza o meno degli anticorpi, con un tempo di esecuzione di circa 15 minuti ed eseguibile in un qualunque

Come funziona un test rapido

Durante il test rapido, il campione di sangue reagisce con le particelle rivestite di antigene 2019-nCOV all’interno della cassetta del test: una linea colorata comparirà nella zona della linea di test IgG e, in base alla reazione del componente IgM antiumano rivestito nella regione della linea di test IgM, se il campione contiene anticorpi IgM del 2019-nCOV, comparirà una linea colorata nell’area della linea di test IgM.

Come si esegue

Una volta in possesso di un Kit per Covid-19 rapid test (comprendente provetta capillare, reagente e tester), si procede alla detersione della zona prima di pungere per poi asciugare la prima goccia di sangue e favorire la fuoriuscita di altro sangue comprimendo delicatamente l’area circostante e appoggiando l'estremità della provetta capillare con il sangue fino a quando non viene riempita.

Differenze col tampone

A differenza del tampone, i test sierologici servono a individuare i soggetti che sono entrati in contatto con il virus e non sostituisce il tampone naso-faringeo, ma è un valido aiuto per indagini preliminari in quanto di facile attuazione e di veloce lettura. Inoltre, la ricerca di anticorpi IgG può dare informazioni sul numero di pazienti che hanno contratto il nuovo Coronavirus ma si sono negativizzati al tampone naso-faringeo, in quanto l’infezione è stata risolta.

Il tampone rileva direttamente la presenza del virus nell’ospite ed è l’unico attendibile per una valutazione diagnostica; mentre i test sierologici mettono in evidenza la risposta del sistema immunitario all’infezione. È importante sottolineare che i test immunologici non rivelano la contagiosità dell’individuo.

Se hai qualche dubbio oppure vuoi s

Aggiungi un commento