Spese di spedizione gratuite per ordini superiori a 79,90 €

Scegli i tuoi solari a seconda del tuo fototipo

Scegli i tuoi solari a seconda del tuo fototipo

3/06/2020

A volte si pensa, erroneamente, che le creme solari non aiutino ad abbronzarsi. Al contrario,  esse contengono diverse sostanze capaci di interagire con i raggi solari, prevenendo:

  • scottature;
  • invecchiamento più rapido della pelle; 
  • quell’abbrozatura che è comunemente definita "occasionale", perché scompare molto più velocemente e in maniera disomogenea. 

Le creme solari sono formulate con sostanze dedicate, ovvero i filtri: gli SPF, i Sun Protector Factors, che rappresentano gli Indici di  Protezione solare. Li si può distinguere in:

  • Filtri Fisici : che assorbono il raggio e lo restituiscono; 
  • Filtri Chimici : che assorbono il raggio e lo trasformano in raggio meno energetico . 

È importante quindi scegliere il grado di protezione in base al proprio fototipo:

  • Da 6 a 10 sono protezioni solari basse;
  • Da 15 a 20 sono protezioni solari medie;
  • Da 30 a 50 sono protezioni solari alte e molto alte . 

Conoscere il proprio fototipo

Conoscere il proprio fototipo consente di scegliere la migliore protezione e di proteggere meglio la salute della pelle: più è alto il fototipo, maggiore sarà il tempo di esposizione che la nostra pelle può sopportare, prima che si presentino effetti indesiderati come eritemi e ustioni solari.

La protezione solare giusta è quindi quella scelta in base al proprio fototipo; diverse persone, però, non sanno a quale dei sei fototipi standardizzati appartengono.

I tratti che si analizzano per conoscere il proprio livello di fragilità al sole sono gli occhi, l’incarnato e i capelli. A seconda di queste caratteristiche, si individua il proprio fototipo, generalmente indicato con i numeri da 1 a 6: i fototipi più sensibili sono quelli con i valori più bassi e necessitano di maggiore protezione.

La giusta cautela

Ci teniamo a ricordare che la possibilità di sviluppare un melanoma non è dipendente solo dal fototipo, soprattutto perché i melanomi sono solitamente conseguenza di un insieme di fattori di rischio, tra i quali troviamo anche il fototipo, insieme però anche a familiarità, al numero di nei, scottature solari nell’infanzia e nell’adolescenza, oltre che al tempo di esposizione.

Sul sito del ministero della salute si ha la possibilità di conoscere il proprio fototipo rispondendo a poche domande. Lo trovate QUI

Se hai qualche dubbio oppure vuoi semplicemente approfondire l’argomento, contattaci. Il nostro team di esperti sarà felice di risponderti.


Aggiungi un commento