Spese di spedizione gratuite per ordini superiori a 79,90 € - ATTENZIONE: a causa dell'emergenza sanitaria le spedizioni potrebbero subire ritardo.

Latte di riso: proprietà, calorie, benefici e controindicazioni

Latte di riso: proprietà, calorie, benefici e controindicazioni

8/05/2020

Cominciamo subito da un assunto: il latte di riso non ha niente in comune, a livello nutritivo, con il latte, ed sarebbe meglio definirlo come una bevanda al riso, prodotta con pochi ingredienti naturali quali acqua, riso, olio di riso e sale.

Proprietà

La bevanda al riso, quando non è integrata con vitamine, ha un basso valore nutrizionale: ha un apporto calorico di circa 56 kcal ogni 100 grammi di prodotto, pochi grassi e una discreta percentuale di zuccheri, provenienti in modo naturale dal riso.

È priva di glutine e di lattosio e, proprio per questo, viene preferita dai celiaci e da coloro che soffrono di intolleranza al lattosio. 

Ha un basso apporto di grassi saturi, circa 0,1 g per 100 grammi e discrete quantità di grassi polinsaturi, che lo rendono una bevanda vegetale ideale per chi ha patologie cardiovascolari e vuole tenere a bada il colesterolo. 

Il riso contiene vitamine del gruppo A, B e D, presenti in buona quantità anche nelle bevande al riso, oltre al calcio, anch’esso naturalmente presente nel riso, nella misura di circa 120 mg per 100 grammi di prodotto.

La parte lipidica è bassa e a differenza di quella del latte vaccino, è priva di colesterolo, poverissima di grassi saturi e ricca di acidi grassi polinsaturi. Aiuta inoltre a regolare l’intestino e il colon, grazie alla sua facile digeribilità.

Controindicazioni

Il latte di riso non è un’ottima scelta in presenza di diabete o ridotta tolleranza ai glucidi, proprio perché contiene elevate quantità di zuccheri semplici, digeriti ed assorbiti rapidamente a livello intestinale, con un probabile innalzamento della glicemia. 

Per la stessa ragione, andrebbe consumato con moderazione dalle persone obese o sovrappeso, senza dimenticare che quando non è arricchito, non ha altissimi valori di calcio, vitamina A, D e B12 e proteine, tutti nutrienti importanti per la crescita, ma anche durante la gravidanza, l'allattamento e la vecchiaia.

Per questo non può considerarsi totalmente un valido sostituto del latte vaccino e i suoi derivati, che apportano all'organismo minerali fondamentali per la salute del nostro organismo.

Se vuoi approfondire l’argomento, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà lieto di rispondere alle tue domande.

Aggiungi un commento